Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2019

Arte e intrattenimento” il tema al centro delle Giornate europee del patrimonio 2019, l’iniziativa congiunta del Consiglio d’Europa e della Commissione europea che rappresenta un insieme di eventi culturali partecipativi tra i più celebrati dai cittadini europei. Le Giornate saranno celebrate in tutta Europa il 21 -22 Settembre.

Il Club per l’UNESCO di Bisceglie, presidente Pina Catino, in linea con l’obiettivo GEP – CoE di approfondire la comprensione del passato comune dell’Europa, valorizzare i valori tradizionali e promuovere nuove iniziative di educazione al patrimonio e di conservazione, ha organizzato per sabato 21 settembre, due incontri con il Patrocinio del Comune di Bisceglie e in partnership Archeoclub d’Italia Sede Bisceglie,

ore 10:00 – 12:30 presso il Dolmen “la chianca” di Bisceglie,Approfondimenti; https://go.coe.int/Gb5Hr;

ore 18:00 – 20:30 presso il Museo Etnografico “Francesco Prelorenzo” nella Torre Normanna, approfondimenti https://go.coe.int/RpnAj

Domenica 22 settembre presso la Chiesa di Sant’ Oronzo e sottostante Grotta Carsica in Turi con il Patrocinio del Comune di Turi (Ba) e in partneship Sezione locale A.N.B. “A. Pedrizzi”.

Dopo la cerimonia d’apertura con il saluto alle bandiere e lettura del Preambolo Atto Costitutivo UNESCO a cura dell’Assessore alla Cultura e Patrimonio, dott.ssa Teresa De Carolis e, la presentazione GEP 2019 a cura del presidente Club per l’UNESCO di Bisceglie, Pina Catino, interverranno per il saluto istituzionale:il Sindaco dott..ssa Ippolita Resta, l’Ass. alla Cultura e Turismo dott.ssa T. De Carolis, il Presidente Ass. Naz. Bersaglieri “ Pedrizzi” Turi , dott. Francesco Tria, il Presidente Ordine dei Geologi della Puglia geol. Salvatore Valletta, il Presidente Nazionale SIGEA geol. Antonello Fiore, il Presidente AISM Bari dott. Domenico Campana. Relatore geol. Fabio Luparelli.

Per la Mostra d’Arte espongono gli Artisti, Sez Pittura: Assunta Fino, Luigi Manghisi, Piero Giannini; Fotografia, Fabio Zita; Scultura: Daniela Angelillo, Fabio Basile , Giacomo Stefano Nello Miale, interviene il poeta Giuseppe Rossini (AISM Bari). Canti e Versi in dialetto turese, del poeta Pasquale Del Re e Musica M° Andrea Lenato con il Coro Ass. Culturale “I Discjadiscè” di Turi; saranno eseguiti in apertura e chiusura del convegno.

contributo fotografico  dell’evento clicca sopra

A seguire, la discesa nella Grotta carsica, sede di Culto, accompagnati dal resp ANB “Pedrizzi” di Turi dott. Alberto Lenato. Un viaggio nei misteri dell’antichità in una grotta dedicata a sant’Oronzo, patrono della città di Turi. Una cavità carsica scavata nelle rocce cretacee della Formazione del Calcare di Bari, età cenomaniano- Turoniano;alla grotta si accede per mezzo di una scalinata al centro della navata della chiesa.

Qui si possono trovare tutti quegli elementi sacri fondamentali che parlano del culto delle acque nelle grotte (colonna della Vita, Coppella, stalattiti spezzate che dimostrano il forte potere taumaturgico che a loro veniva affidato)…e chissà , forse non è un caso che proprio in una grotta ai piedi dell’altare settecentesco dedicato al Santo Oronzo, si trovi il Mito del Sole”( Studio di Pina Catino pubblicato nel volume Misteri dell’Antichità ADDA Ed 2009 tradotto in tre lingue, Inglese Francese e Spagnolo) rappresentato attraverso i simboli nella storia delle Religioni…un corpus di 238 formelle in maiolica, quadrate, lato cm 18, databili inizio 1700, provenienti da Laterza uno dei centri più fiorenti di produzione di ceramica in quel secolo …interessanti le dimensioni del pavimento cm 314 x260

 La Grotta di S Oronzo in Turi, Storia – Geologia-Arte e Fede…. (altro…)

Read Full Post »

CCI1609201914 Settembre 2019

Col patrocinio della Regione Puglia, Comune di Turi, Nuova Pro Loco, l’Accademia Chi è di Scena ha portato in piazza Antico ospedale a Turi, dopo la pausa dello scorso anno, la nona edizione del Festival del Belcanto; una serata di Galà lirico con il premio del BelCanto alla soprana Maria Pia Priscitelli, apprezzata interprete della lirica italiana nei principali teatri d’opera del mondo.

Il soprano, dal 30 marzo scorso, è stata protagonista nel ruolo di Floria Tosca dell’opera lirica omonima di Giacomo Puccini, in scena alla Royal Danish Opera di Copenaghen, in replica ogni sabato fino al primo giugno 2019.
Il debutto nella capitale danese è stato un trionfo, un successo personale per la soprana, che ha infiammato il pubblico del Nord Europa con un’autentica standing ovation e fiori in camerino al termine dell’esibizione.

La serata turese, rinfrescata da un debole maestrale ed illuminata da una luna piena, ha visto pubblicouna buona presenza di pubblico che ha seguito con silenzio e partecipazione l’esibizione della soprana, accompagnata dall’orchestra sinfonica del Levante, magistralmente guidata dal maestro Ferdinando nostro concittadino, che con tenacia, dal 2009, ha voluto e realizzato il Festival del Belcanto.

Conduttrice della Serata Maria Liuzzi, giornalista professionista, volto noto dell’informazione televisiva redattrice e conduttrice del TG Norba;  ha  accompagnato il pubblico nell’alchimia della lirica italiana, presentando con disinvoltura e bravura la composizione musicale, l’autore, l’interprete ed il direttore d’orchestra.  La Priscitelli si è esibita in duetto con la giovane mesagnese soprano Marcella Diviggiano, sua  allieva.

Il pubblico ha apprezzato i protagonisti del Festival con calorosi applausi.

Il premio Belcanto, realizzato dall’artista Fabio Basile è stato consegnato dall’ass. comunale alla Cultura e Spettacolo, Teresa De Carolis.

Programma

Ouverture ” Nozzi di Figaro” W. A. Mozart

“Porgi amor” aria dalle nozze di figaro W. A. Mozart  (clicca x youtube video)

Sinfonia Norma di V. Bellini

Casta diva” da Norma di V. Bellini

“Ah bello! a me ritorna…” – cabaletta dalla Norma di V. Bellini

Mira o Norma” – duetto da Norma di V. Bellini

“Walzer” dalla Serenata per archi op. 48 di P.Tchaikovsky

“Intermezzo” da Carmen G. Bizet

“Tacea la notte placida” da Trovatore di G. Verdi

Intermezzo” da Pagliacci di R.Leoncavallo

“Vissi d’arte” da Tosca di G. Puccini

priscitelli sopranoMaria Pia Priscitelli

Nata a Giovinazzo, intraprende gli studi musicali nella sua città natale. Ha iniziato una brillante carriera debuttando: La Calisto di Cavalli al Teatro Olimpico di Vicenza (incisa in cd); Il matrimonio segreto al Ravenna Festival; Una Cosa rara di Martiri y Soler alla Konzerthaus di Vienna; Don Giovanni (Donna Elvira) alla San Francisco Opera, alla Staatsoper di Amburgo ccl alla Fenice di Venezia; Le nozze di Figaro (Contessa) a alla Deutsche Dier Berlin, Palermo, Klagenfurt e Beijing; la clemenza di Tito (Vitellia) a Klagenfurt ed a Graz; Medea di Cherubini a Catania; Semiramide di Rossini a Napoli; Beatrice di Tenda al Teatro alla Scala; Roberto Devereux a Santiago, Barcellona, Pamplona, – Lyon, al Téàtre des Champs-Eliysées di Parigi al Real di Madrid; Lucrezia Borgia alla Scala di Milano; Maria Stuarda (Maria e Elisabetta) a Macerata, Montecarlo, Wiesbaclen, alla Staatsoper di Berlino, alla Scala di Milano, a Catania e Venezia; Anna Bolena al Liceo di Barcellona; Simon Boccanegra al Colon di Buenos Aires e Cagliari,Staatsoper di Vienna, Don Carlo( Elisabetta) al Colon di Buenos Aires, Santiago del Cile, Amsterdam,alla Staatsoper di Vienna; il Trovatore al Petruzzelli di Bari, Barcellona, Lima; Un ballo in maschera a Buenos Aires; La Forza del destino a Buenos Aires Barcellona,Salerno, Aida a Lima e Cagliari; Macbeth a Wroclaw, Bratislava, Dresda,Turandot (Liù) a Bari; La Boheme (Mimì) a Malaga; Tosca a Montevideo, Modena, Ferrara, Piacenza,Copenhagen.

Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra quali: Savall, Campanella, Oren, Fidò, Abel, Armiliato, Palumbo, Gelmetti, … e con registi quali: Pizzi, Pier’Alli, Hampe, Michieletto, ………… Tra i suoi impegni recenti e futuri: La Forza del destino diretta dal M° Fabio Luisi all’Opernhaus di Zurigo

DSC_5916Ferdinando Redavid,

nato a Turi (BA), si è diplomato brillantemente in Clarinetto al Conservatorio “N. Piccinni”di Bari sotto la guida di Antonio di Maso.

E’ vincitore di oltre 20 premi in concorsi Nazionali ed Internazionali, sia da solista che in formazione cameristica, “A. Ponchielli” di Cremona ; “Conc. Malatesta “Montescudo (RI)” Luigi Nono” Venaria Reale (TO) ecc.

Nel 1997 supera brillantemente l’audizione ali’ Accademia Superior de Bruxelles venendo ammesso ai corsi tenuti di Jean Micheal Jarliè.

Ha svolto intensa attività in qualità di orchestrale collaborando con l’Orchestra Sinfonica della provincia di Bari, Orchestra Mediterranea, Orchestra Sinfonica di Matera, collaborando con direttori dl’orchestra di fama internazionale quali, Oren, Renzetti, Imamura, Aprea,Veronesi e tanti altri

Nel 2008 consegue il Master di 1° livello “Musica d’Oggi” affrontando un intenso studio del repertorio contemporaneo. Nello stesso anno incide per la Stradivarius un CD “DollyToday” su una riscrittura di G. Faurè.

Docente ordinario della cattedra di Clarinetto nella Scuola media di l°grado.

Nel 2009 fonda l’ Accademia Chi è di Scena!? creando il Festival del belcanto di cui ne è direttore artistico.

Read Full Post »